davide groppi

luce indipendente

MIMMO PALADINO A PIACENZA





Photo credits: Fausto Mazza

Piacenza

Due grandi maestri a confronto in Piazza Cavalli a Piacenza: Francesco Mochi da Montevarchi e Mimmo Paladino.
Le statue equestri in bronzo di Alessandro e Ranuccio Farnese, realizzate da Mochi tra il 1612 e il 1628, capolavoro barocco e simbolo di Piacenza, dialogano con un’installazione di grandi dimensioni realizzata appositamente da Mimmo Paladino. Il cavallo è la rappresentazione del passaggio tra il mondo antico e il mondo moderno.
La nostra luce “accarezza” i cavalli di Paladino, senza essere invasiva, solo discreta presenza. La luce nell’arte non deve mai essere falsificazione dell’opera, ma coerente interpretazione filologica dell’artista.

Con il contributo del Comune di Piacenza, della Fondazione di Piacenza e Vigevano, della Diocesi Piacenza-Bobbio, della Camera di Commercio di Piacenza.